My Top Special Meaning Products #Dramatag

dramatag

Questa settimana avevo in mente una serie di post, ma il lavoro mi ha risucchiato a tal punto di non essere riuscita a metterne uno insieme. Non volevo non pubblicare nulla proprio ora che sono diventata costante e allora visto che nelle bozze ho in serbo qualche dramatag non c’è occasione migliore. Il dramatag è diventato un fenomeno “blogatico” (passatemi il termine!) al cui richiamo non si può non rispondere. Il My Top Special Meaning Products è quello che più mi è più a cuore. Sono una di quelle persone che vive di ricordi, di emozioni. Non c’è nulla di insignificante nella mia vita, anche una strada o una mela o due bambini che giocano è in grado di suscitare in me emozioni, come se ci fosse un filo invisibile che collega ogni spazio, tempo e persona della mia vita. E’ un mondo a cui davvero non potrei rinunciare. L’ideatrice del Dramatag di questa puntata è Nero, vincitrice del contest indetto dalla dolce Drama, che chiama all’appello 5 prodotti dai significati speciali:

“a tutte capita di avere un rossetto speciale, quello che ci ricorda un avvenimento, che secondo noi porta bene o che ci fa sentire meglio.. l’ombretto che ci fa sentire coccolate perchè ce lo ha regalato la nonna e anche se il colore fa pena schifo pietà e compassione ce lo mettiamo uguale.. il gloss del nostro primo bacio – ormai rancido e immettibile – che continua a far bella mostra di sè in mezzo a tutti gli altri e che ogni mattina salutiamo con lo sguardo.”

Elencare dunque i cinque prodotti che sono, come dire, quelli da batticuore, che ricolleghiamo a un evento, un emozione, un ricordo. Io ne avrei un’infinità, alcuni più impotanti altri meno, che segnano in qualche modo diverse fasi della mia vita.

Essence Eyeliner Grey

Non mi ricordo il nome esatto di questo prodotto, avrà superato la scadenza questo è certo. Tanti anni, troppi. Eppure io ricordo esattamente il giorno, l’istante preciso, in cui l’ho acquistato. L’ho comprato e non lo volevo, perché a quell’epoca non mi interessava la cosmesi che nella mia mente era solo un mezzo d’apparenza. Non sapevo nemmeno dell’esistenza di un eyeliner glitteroso ed infatti se non fosse stato un acquisto indotto dall’amica del cuore non credo mi sarei mai addentrata nel mondo glitter. Il primo prodotto acquistato fuori dalla comfort zone costituita da matita nera, mascara e crema colorata Nivea. L’inizio di una passione tra me e i glitter. Ricordo che a partire da quel giorno ho sfoggiato per anni quello che per me è stato un trucco glamour: tratto di matita nera su cui poi applicavo l’eyeliner. Stop. E quanto mi sentivo faiga! Ogni volta che lo indossavo tutti mi dicevano “Uh, che bella quella matita”, “Ma che bella matita glitterosa” ed io ogni volta avrei voluto urlare come una vecchia bisbetica per far capire che era un eyeliner e non una matita. Il mio eyeliner glitteroso. Quanta disperazione. Spero che dopo questo post l’abbiano capito.

Urban Decay Naked Palette

E’ una palette che ormai utilizzo pochissimo, un po’ perché ad essa sono subentrate delle nuove, un po’ perché con il passare del tempo la passione per certi colori può cambiare, così come le abitudini e tutto. In campo make up una cosa è certa, la moda passa e non ne te accorgi. Ti sfinisci di sacrifici per comprare un prodotto e ti ritrovi l’istante successivo a desiderarne un altro. In ogni caso questa Naked tanto desiderata è il simbolo di un folle gesto d’amore. Era giugno, un mese prima del mio matrimonio. Io e la mia migliore amica avevamo organizzato un weekend di shopping compulsivo a Milano. Lei arrivava da Billund, io da Venezia. Non ci vedevamo da mesi e avevamo una gran voglia di passare del tempo insieme prima del grande giorno. Siamo arrivate in camera e con un viso dolcissimo e pieno d’amore mi ha messo tra le mani la palette.  Lei sapeva che mi avrebbe fatto felice. E’ stato solo l’inizio di due giorni meravigliosi e di tanti soldi buttati al vento.

Maybelline Superstay 10 Hour n°180 Lipstick

Il mio primo rossetto da grande. Una tinta berry, io che il berry lo associavo solo alla frutta! Non avevo mai portato un colore del genere, decisamente troppo per i miei standard, e mai l’avrei immaginato. Mi ero appena trasferita a Venezia, città dei cambiamenti: il lavoro, una casa, un compagno. E’ stato un poì come passare da “bambina” a “donna”. Responsabilità che non avevo mai avuto, indipendenza che non avevo mai avuto. E’ stato proprio qui, in questa meravigliosa città, che la passione s’è fatta persona. Quando l’ho indossato per la prima volta non nego di essermi sentita parecchio a disagio, mi sembrava di essere al centro dell’attenzione. Per l’occasione avevo sfoggiato anche un trucco occhi sul viola, tutorial rigorosamente cercato in rete. Insomma dal niente al tutto in un istante. Eppure se non avessi osato con quel rossetto, oggi non sarei qui a scrivere.

Narcisio Rodriguez Eau de Toilette

E’ il mio profumo da un paio di anni ed ormai è come se mi rappresentasse. Il ricordo che ho è molto più intimo. E’ stato il profumo che ho indossato il giorno del matrimonio, uno dei giorni più belli della mia vita. Dieci anni di storia a distanza, una storia in cui non ci credeva nessuno, ma in cui credevo io. E non mi sbagliavo.

MAC Rebel Lipstick

Rebel l’ho inserito perché è il mio presente. E’ quello che sono oggi, la donna che mi sento oggi. Sicura, determinata, che riesce a indossare un rossetto e a sentirsi bella senza pensare agli occhi della gente.

Spero di non avervi annoiato, ditemi che anche voi avete il cuore tenero!

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...