Haul: La Saponaria, Marilou Bio & Neve Cosmetics

DSCN1204

Oggi avevo voglia di chiacchierare e anche se il post di per sé sarà inutile, so che mi asseconderete. Questo è uno dei vantaggi di avere un blog: sapere di poter blaterare in qualsiasi momento di cose futili e inutili e non sense. Mi piace da morire. Indi per cui parliamo di shopping cosmetico, giusto perché ho appena fatto e ricevuto un ordine on line. Quando si tratta di acquisti, di qualsiasi tipo noi donne siamo imbattibili, riusciamo a scovare quello che ci serve anche nella marea di prodotti che abbiamo. Sarò modesta, ma non è il mio caso o almeno per una volta posso dire di aver fatto degli acquisti sensati in base a quello che davvero mi serviva. In genere, per quanto riguarda la sfera cosmetica non sono la persona da shopping compulsivo, sia perché non mi piace ritrovarmi in giro prodotti inutilizzati, sia perché trovo giusto che nel momento in cui si deve spendere del denaro si debba avere la consapevolezza che è qualcosa che togliamo a quello che magari ci potrebbe servire realmente. So che ogni giorno pubblicità, internet e blog ci bombardano con immagini di prodotti che vorremmo avere a tutti i costi, ma un conto è desiderare, un conto è buttar via dei soldi. Non compro mai un fondotinta se ne ho già uno in uso, un’altra crema se ne sto usando un’altra, uno struccante se ne ho ancora uno che è a metà. Spesso si mi ritrovo anche nella situazione limite di aver terminato ciò che mi serve, ma non è un problema, si fa subito a comprare e magari sono i giorni in cui si ha modo di testare qualche campioncino (e sono sicura che anche voi ne avrete e tanti!). Certo qualcosa a volte bisogna concederlo, prodotti che magari compreremmo per lusso o per sfizio: il rossetto in più, l’ombretto che ci attira, la matita blu elettrico che ci manca. Insomma non saremmo umani se non avessimo la pulsione della tentazione. L’importante ed essere consapevoli o almeno la mia filosofia di pensiero lo prevede.

Nella mia testa tendo sempre a pensare a quel che mi serve e quel che desidero. Se so di aver bisogno di un paio di scarpe, allora so che devo limitarmi sul resto. Ci riesco abbastanza e non per questo non ho in mente interminabili wishlist che ogni giorno si allungano. Basta poco per lasciarsi andare ed entrare nel gruppo dei compratori compulsivi anonimi. Non c’è nulla di male, ovvio, ma al mondo di oggi sarebbe opportuno essere un tantino meno istintivi e più riflessivi dinanzi ad un rossetto di 20-30€. Non disperate, se vi ritrovare in questa situazione e non sapete come uscirne, vi consiglio un post molto interessante, scritto da Daniela di Shopping & Reviews, “Guida per compratori seriali di cosmetici”, una sorta di vademecum per cercare di diventare delle compratrici consapevoli. Io leggendolo mi sono ritrovata in molti punti e ne sono felice, perché in tutta onestà la fase “lo voglio a tutti i costi” non c’è mai stata nella mia vita, vuoi anche perché prima era una studente senza quattrini e poi appena trovato lavoro mi sono ritrovata una casa, bollette e tante spese da sostenere. E’ un post che merita, leggetelo e ponderate, non ci vuol nulla a diventare compratori come lei definisce seriali!

E orsù, dopo il sermone saggio, diamo un occhio ai nuovi arrivati. Ci tengo a precisare che sono tutti i prodotti che mi erano finiti e mi servivano. Vi aggiungo i prezzi, a scopo puramente indicativo, perchè farò riferimento a quelli presenti su Kometika Point, biofrofumeria da cui ho acquistato. Potreste ritrovare piccole variazioni se acquistate da altre parti.

La Saponaria Crema Viso Aloe Vera e Argan (14,47€)

Ho provato questa crema viso quando tempo fa ho acquistato dal sito dell’azienda il minikit prova al costo modico di 5€ -amo queste inziative-. E’ una crema quasi gelatinosa, indicata per le pelli miste o grasse. Mi piace perché è leggera e si assorbe facilmente, ideale dunque anche come base trucco. Per la stagione fredda andrebbe alternata ad una crema un po’ più nutriente per la notte, e per questo sono in fase valutazione.

La Saponaria Shampoo Girasole e Arancio Dolce (7,89€)

Dopo lo shampoo Lovea sono tornata all’utilizzo di shampoo “supermercato”. Capita. Per pigrizia e per finanze ridotte principalmente. Con l’arrivo dell’autunno mi sono decisa ad acquistarne uno e la mia scelta è ricaduta su di lui. E di questo ne siete colpevoli voi blogger che a destra e manca ne avete tessuto lodi. Lo shampoo girasole e arancio dolce è indicato per il trattamento dei capelli secchi e trattati. I miei capelli -giusto per ricapitolare la situazione a chi non fosse nota- sono caratterizzati da cute grassa e punte secche; inotre tendenzialmente ondulati e crespi. Inizialmente ero più orientata per l’acquisto della versione Salvia e Limone, indicato per capelli grassi e che ho anche avuto modo di testare in campioncino. La mia scelta è ricaduta su di lui perché nell’ultimo periodo sento i miei capelli eccessivamente secchi. Speriamo non mi deluda.

Marilou Bio Gell Roll–On Contorno Occhi (8,88€) e Gel Detergente Viso (4,89€)

Questa azienda mi è nuova e l’ho scoperta grazie ad Alquanto Inutile –tentatrice di acquisti bio!-. Sono prodotti ecobio ad un costo davvero contenuto. Ho deciso di provare il detergente viso e il contorno occhi. Il detergente viso ha consistenza gelatinosa ed un profumo delicato; lascia la pelle morbida e soprattutto non mi infiamma gli occhi se per caso ci finisce vicino. Il contorno occhi anch’esso ha consistenza gelatinosa; la tentatrice di Alquanto mi aveva suggerito essere ottimo anche se  forse troppo poco idratante per la stagione fredda. In ogni caso, la curiosità s’è fatta persona, complice la confezione comoda, e l’ho inserito nel carrello.

La Saponaria Crema Mani al Burro di Karitè (3,99€)

Volevo provare questa crema mani da tempo ormai ed ogni volta che mi decidevo ad acquistarla non era mai disponibile. L’ho usata ogni giorno da quando mi è arrivata e nel complesso mi piace, principalmente perché si assorbe facilmente; quello che non riesco ad accettare è  l’odore strano che lascia sulle mani, non lo so descrivere. Mah. Se proprio devo trovargli un difetto nell’immediato, la confezione in latta. Per questo possa essere carina, da portarsi dietro non è per niente comoda.

La Saponaria Idrolato alla Rosa Centifolia ( 3,59€ )

Bingo, l’ennesimo prodotto di La Saponaria. Questo prodotto per me è davvero una novità. Lo sto utilizzando ogni sera come sostituto del tonico -ditemi che si può vi prego!-, ma si può anche spruzzare sul viso o ancora incorporare in creme viso. Promette di essere antiage e di ridurre le piccole rughe, chissà. Per ora posso dirvi che l’odore non è nausenate come temevo, anzi ad essere sincera non lo sento proprio. Più in là vorrei provare anche l’idrolato alla salvia, che ha effetto astringente.

Neve Cosmetics Teal Blending Brush (7,92€)

Della serie un pennello in più non fai mai male, specialmente se è in corso una bella promozione. E ditemi che sono stata brava perché sono riuscita a contenermi e ad acquistarne solo uno, giusto quello da sfumatura in più che mi servivia.

DSCN1193

Per finire le splendide ragazze di Kosmetika mi hanno omaggiato di tanti campioncini che terrò in riserva per i prossimi viaggi o magari quando mi ritroverò a corto di qualcosa.

Voi avete provato qualche esemplare di questi prodotti?

Vi sentite dei compratori compulsivi??

Annunci

8 comments

  1. ciao!!
    concordo su tutto quello che hai scritto nella parte iniziale del post, tanto che da 4 settimane collaboro al progetto “uso consapevole dei miei trucchi” :-)
    non ho provato nulla dei prodotti che hai preso, ma la saponaria mi tenta molto come marca e prodotti!!
    prima o poi… ;-)
    buona giornataaa
    ciau!!

    1. Bel progetto, vado a sbirciare :-)

      La Saponaria è una bella azienda, ottimi prodotti a prezzi contenuti. Se può interessarti, se ti riegistri al sito hai la possibilità di acquistare un minikit al costo di 5€. All’interno trovi 3 mini saponi, un campioncino di crema viso, uno di shampoo, uno di detergente intimo e uno di crema per il corpo. E’ una buona occasione per testare i prootti e farsi un’idea del marchio.

  2. Ho letto con piacere tutta la tua introduzione! Anche io vedo che le tentazioni agli acquisti che ci provengono dal mondo esterno sono tante, ma anche io sono contenta di non farne parte. E’ vero, io non possiedo la maggior parte delle palette in edizione limitata dei vari brand (perchè prima di convincermi a sborsare quasi 40 € di ombretti ci vuole molto di più del dirmi che tra un mese non la troverò più), ma ho bramato la Naked 2 per diversi anni e me la sono regalata un paio di mesi fa, quando finalmente sono riuscita a permettermela.
    trovo che le cose bramate e desiderate regalino anche una maggiore soddisfazione e consapevolezza nell’utilizzo! ;-)
    Sai che io andrò domani a comprare il tuo stesso shampoo? Anche io non l’ho mai usato (ma ovviamente ho letto blogger e blogger che ne tessevano le lodi) e ultimamente, come te, ho utilizzato molti prodotti comprati sugli scaffali dei supermarket e ora credo di aver bisogno di un prodotto più delicato ed affidabile. Sarebbe carino, poi, confrontarci sulla recensione di utilizzo ;-)
    Un bacione

    1. Che bel commento corposo, grazie XD

      Le cose bramate e desiderate danno sempre più soddisfazione concordo, in qualsiasi campo. Certo ogni tanto cedere alle tentazioni non nuoce, basta metterci il buon senso.

      Lo shampoo ai primi lavaggi mi ha lasciato interdetta: capelli secchi e intrattabili. Probabilmente sarà stata la reazione nel passaggio da shampoo “tradizionale”a “naturale”. A partire dal terzo lavaggio ho iniziato a sentirne i benefici: i capelli sono più morbidi e più lucidi e soprattutto hanno una piega mossa naturale che mi fa impazzire. Riesco a tenerli puliti per 4 giorni ed è una gran cosa per una che ha una cute molto grassa. E’ troppo presto per dare un giudizio definitivo ma se questo shampoo da vita ai miei capelli dovrò tesserne lodi anch’io. L’unica pecca è che non li protegge dall’umidità che li aggredisce e ne increspa le punte, mi sono messa in moto per cercare dei cristalli liquidi naturali.

  3. grazie per la citazione, felice che ti sia piaciuto e concordo su tutto! in questo 2013 ho comprato davvero pochissimi cosmetici rispetto ai miei vecchi standard, con la skincare invece ho trovato un equilibrio solo di recente, il vero dramma è smaltire i prodotti che non mi piacciono @_@
    ottimi acquisti! ho un campioncino della crema viso la saponaria, non vedo l’ora di provarla perché sembra proprio fare per me :)

    1. La citazione era doverosa XD
      Smaltire quello che non piace da ancora più soddisfazione. Sono agli sgoccioli con Rugiada di Neve che ho odiato con tutta me stessa e ora che sta per terminare è una gioia indescrivibile.

      La crema viso è leggera, si assorbe così facilmente che nemmeno te ne accorgi di averla messa.

  4. Ahimè io ho smesso di essere una compratrice seriale di make up ed ho riversato tutte le mie tentazioni nella cosmesi eco Bio :-( ho adorato anche io il campioncino della crema viso la saponaria e sto meditando l’acquisto quando avrò finito altre creme. Ho, invece, appena ordinato l’idrolato di salvia *-* marilou Bio ha colpito anche me, diavolo di Robi :-D avevo letto che il detergente fosse troppo liquido, confermi?

    1. Il detergente io non lo definirei liquido. E’ proprio un gel e certo devi essere attenta a non spingere troppo per farlo uscire altrimenti rischi di perdere prodotto. Per dirti per me è liquida Rugiada di Neve Cosmetics, quella si. Spero di aver reso l’idea. XD

      Robi ha seminato dovunque. Tentatrice!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...