Review: Khadì Sandalwood Mask

IMG_4528[1]

Mi vergogno a dirlo: non ho mai avuto particolare attenzione per la pelle. Maschere, gommage, esfolianti e detergenti vari non erano proprio contemplati nel mio carrello virtuale e/o reale. Complice anche il fatto di non aver mai sofferto di grossi problemi di pelle. Non ho mai badato a quello che acquistavo o applicavo, siliconi e no, per me una crema valeva l’altra. Più che altro spesso ho acquistato quello che mi conveniva maggiormente in termini economici e di questo sinceramente non me ne vergogno. Siamo sincere, curare ha un costo che non sempre possiamo permetterci. Una bella mattina però mi sono svegliata e mi sono resa conto che l’aver trascurato una bella pelle ha implicato una serie di problematiche, che ora so avrei potuto evitare. Ma andiamo per passi.

Regola numero 1: non aspettare di avere una pelle maltrattata per deciderti a prendertene cura.

Regola numero 2: prima di acquistare un prodotto valuta gli ingredienti, le composizioni e l’efficacia che possono avere sul tuo tipo di pelle.

Ok, siamo seri. Non vi sto invitando a convertirvi al mondo naturale, io stessa per quanto riguarda il make up tendo ad utilizzare qualsiasi tipo di prodotto mi susciti curiosità. Per la cura del viso o più in generale della pelle la questione è diversa. Sapere di applicare un prodotto che fa bene, nel vero senso della parola, alla vostra pelle è un beneficio inestimabile. Se siete abituate all’utilizzo di creme e prodotti siliconici probabilmente non avvertirete un “bisogno” di passare all’utilizzo di prodotti naturali, ma se per caso vi ritroverete ad utilizzarli a partire da quel momento ne avvertirete i benefici e diciamo sarà difficile ritornare sui vostri passi.

Fatta questa bella premessa –si, io e la sintesi viviamo due vite parallele- giungo al nocciolo del post. La maschera viso al Sandalwood di Khadì. Prima di partire con considerazioni e blateramenti vari, vi lascio qualche informazione, presa direttamente dal sito Kosmetika Point, bioprofumeria di fiducia da cui io stessa l’ho acquistata:

“Il sandalo ha una lunga tradizione in India ed è considerato come un prodotto abbellente naturale. Questa maschera aiuta a ridurre le piccole rughe e le imperfezioni; rende la pelle morbida e il livello di idratazione viene mantenuto costante. I nutrienti della maschera al sandalo penetrano in profondità nella pelle donando un aspetto liscio e giovanile. L´eccessiva produzione di sebo rende la pelle poco attraente. La maschera al sandalo libera la pelle dallo sporco e dal sebo in eccesso e pulisce i pori ostruiti. La pelle può quindi respirare nuovamente. Il curcuma, abbinato al sandalo, aiuta ad eliminare le macchie scure e le imperfezioni della pelle. Provate ad utilizzare la maschera al sandalo Khadi anche prima e dopo una giornata al sole per ottenere uno strato protettivo sulla pelle.”

IngredientiSolum Fullonum (Fuller’s Tonerde) • Santalum album (Sandalwood) • Zincum Oxydatum (Zinkoxid) • Ocimum sanctum (Tulsi) • Azadirachta indica (Neem) • Calamine • Berberis aristata (Begrannte Berberitze) • Symplocos racemosa (Lodhra) • Psoralea Corylifolia (Bawachi) • Santalum album oil

Il prodotto certificato BDIH.

Partiamo. Il profumo di sandalo c’è e su questo non avreste avuto dubbi anche se non fosse stato specificato. E’ decisamente forte e se avete un naso sensibile potrebbe infastidirvi. Io non ho di questi problemi, anzi in genere amo un po’ tutti gli odori –sono strana e ne sono consapevole-. La maschera come indicato nella stessa scheda di presentazione è in polvere, contenuta in un sacchettino di plastica, tutto posto all’interno di una scatola di latta, facilemente apribile (lo specifico perché ne esistono alcune che suscitano imprecazioni prima di poterle aprire). La confezione in latta la trovo decisamente utile: al primo utilizzo basta travasare la polvere direttamente nel contenitore così da evitare sprechi. Veniamo al lato divertente della questione. Se siete pigre, almeno quanto me, inizialmente vi sconvolgerà l’idea di preparare una maschera di volta in volta, sarebbe decisamente più comodo averne una pronta a portata di mano. La apri, la metti e via. Ma vi dirò non è poi così complicato e io mi diverto pure. Per applicazione di viso e collo bastano generalmente due cucchiaini rasi di polvere, a cui aggiungo un cucchiaino d’acqua (o acqua di rose) per volta, mescolo, faccio assorbire e ne aggiungo un altro, finchè non raggiungo una consistenza piuttosto densa. A questo punto la stendo su viso e collo e la lascio agire per un 15 minuti circa, ovvero finchè non avverto quel senso di pelle che “tira”. Man mano che la stenderete sentirete dei granuli, che in certo senso avranno anche un effetto scrub in fase di rimozione della stessa. Trascorso il tempo necessario, rimuovo tutto con acqua tiepida ed il gioco è fatto. Credetemi, è più complicato a dirsi che a farsi.

Generalmente mi concedo questa pausa relax una volta alla settimana, la domenica mattina. E’ il mio momento coccole, irrinunciabile.

a sinistra in polvere, a destra mescolata con acqua e pronta all'uso

a sinistra in polvere, a destra mescolata con acqua e pronta all’uso

Benefici. Appena rimossa la maschera inizio ad avvertire un senso di pelle distesa quasi come avessi appena fatto un lifting. Al tatto la pelle è morbida e a guardarla luminosa. Rughe fortunamente ancora non ne ho -e arriveranno ne sono certa-, in quanto ai pori, dilemma esistenziale di noi donne (uomini non me ne vogliate!),  noto un miglioramento in termini di maggiore compattezza della pelle e quindi uniformità della stessa. Sono in ogni caso del parere che non esista un prodotto in grado di farli scomparire totalmente, ma attenuarli si, è questa maschera aiuta. Mi ripeto, solo se applicata con costanza noteremo dei benefici. C’è  però qualcosa di più che mi ha portato ad amare inestimabilmente questa maschera e qui, apro prima una bella parentesi, quello che sto per scrivere va contestualizzato alla mia pelle e non come caso assoluto. Quel giorno in cui mi sono resa conto di avere una pelle maltrattata è stato lo stesso giorno in cui ho dovuto far scoperta e amicizia con dei bellissimi puntini bianchi, i cosiddetti “grani di miglio”. Sono nello specifico dei punti di grasso bianco, per nulla gradevoli, che tendono a concentrarsi nella zona perioculare e nasale. Vi lascio un’immagine che vi farà emozionare.

IMG_4530[1]

Sono tanti e fitti, alcuni piccoli e altri più evidenti. In foto ora ne vedete solo alcuni, i più grandi, ma posso assicurarvi che ne erano molti di più. Le cause possono essere svariate. In generale, una non cura della pelle, quindi prodotti sbagliati e trascuratezza. Nel tempo ho cercato svariati metodi che mi potessero aiutare con la rimozione, c’è chi consiglia anche sedute laser. Io sono sempre un po’ restia ad atti così invasivi soprattutto perché parliamo di una zona estremamente delicata. Poi si, sono un po’ fifona. Da quando ho iniziato ad utilizzare con costanza questa maschera ho notato una netta diminuzione di questi puntini bianchi. Non vorrei aver preso un abbaglio e per questo vi dico di prendere il tutto con le dovute pinze. Mai pensato ad un effetto così tangibile e oggi mi pento di non aver fotografato un prima e un dopo. E’ da circa un anno che ho iniziato ad usare con costanza prodotti per la pelle e magari l’uso della maschera unito a creme e prodotti specifici ha creato un giovamento. Non saprei dirvi. Ora ogni volta che la applico sto cercando di prestare attenzione, soprattutto su alcuni punti un po’ più grandi (guardate in foto quelli posti sotto l’occhio). Li fotografo e li confronto. Può essere che la situazione non cambi, ma almeno un miglioramento c’è stato. Se vi interessa, vi terrò aggiornate, chissà non spariscano proprio tutti e addio laser.

Il costo è uno dei fattori peggiori, per 50 grammi 9.90€. Considerate che io la uso con costanza da quasi tre mesi e ho ancora un bel po’ di prodotto. So che esistono maschere che constano meno e che sono altrettanto ottime, ma io mi sento di consigliarla, in particolare se avete imperfezioni. Per cui valutate e nel caso fatemi sapere!

Se siete arrivate alla fine, senza sbadigliare, meritate un premio. Come sempre, vi chiedo scusa per le foto, il tempo è pessimo e la luce artificiale non aiuta. Però siate sincere, la macchina dietro con la scritta “carezze” l’avete notata? Ha il suo senso!

Alla prossima!

Annunci

12 comments

    1. :-) Ho giusto aggiunto due righe per rispondere alla tua richiesta. In ogni caso, ti rispondo anche qui. Sono del parere che un prodotto miracoloso che distrugga e faccia scomparire i pori non esista. Detto questo, noto che i pori sono più radi, ho la sensazione che la pelle sia più compatta. Spero di essere stata abbastanza chiara!

  1. Quando rifarò un ordine da ecco verde voglio provarla *_* mi hai convinta :3
    (per i grani di miglio che ho io l’unica è spaccarli con un ago [sterile,chiaramente XD]. Non è doloroso ma non lo faccio volentieri XD)

  2. Io ho proprio questa maschera ma non riesco ad essere costante ma….questa recensione mi ha fatto ripromettere di usarla con più regolarità, grazie!!!

    1. Mi stupisco anch’io del mio essere costante XD in genere sono molto soggetta alla pigrizia! Ma è anche vero che sono prodotti che solo con il tempo danno benefici e risultati, l’applicazione sporadica non porta a nulla… prova ad importi di farla una volta a settimana, un giorno che sai di essere a casa e di poterti prendere del tempo. Vedrai che poi diventerà un gesto automatico e anche piacevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...