Skin care – Fase 1. Mi strucco

IMG_2390[1]

Skin care. Avere cura della propria pelle. Credo che non serva altro da aggiungere, che sia secca, sensibile o mista e grassa, la pelle va curata. Punto. Generalmente, quando penso alla mia skin care nella mia mente si fanno strada due fasi: puliza (=rimozione trucco) e idratazione/nutrizione. Proprio per tale motivo ho deciso che farò uno post dedicato per ognuna delle due fasi. Viceversa, mi dilungherei troppo, di conseguenza risulterei noiosa.

Uno degli step fondamentali per una make up addicted è sicuramente la fase di “struccaggio”. Non dico la più piacevole, perché siamo sinceri, soprattutto quando torni a casa distrutta e non vedi altro che il letto intorno a te, pensare di doverti struccare è un momento da panico. O almeno, per me lo è. Se c’è una cosa che rimpiango dell’era in cui il make up era un mondo oscuro è proprio la tranquillità. Si, la tranquillità di non dover pensare a struccare accuratamente gli occhi, il viso, ad applicare una crema viso, una crema contorno occhi. Erano tempi migliori sotto certi punti di vista. Ma che spensieratezza! C’è chi dice di aver amato il make up sin da piccola, per me non è stato così. Non mi sono mai truccata seriamente fino a tre o quattro anni fa, ma ero felice e ignara di tutto quello che potesse comportare. Make up semplice a base di crema colorata nivea (ammasso di siliconi in cambio di lucidità), terra aranciata, ben piazzata in modo da dare colore a tutto il viso e mascara. Nelle serate più glamour un tocco di matita nera o viola a delineare l’occhio ed il gioco era fatto o proprio per gli eventi eccezionali- udite! udite!- un eyeliner argento essence che passavo sulla matita per creare una sorta di punto luce. Il top, quello era proprio riservato alle grandi occasioni. Mai un ombretto, un blush, è sempre stato tutto fuori dalla mia portata. Nell’ingenuità della mia giovane età l’unico obiettivo era: avere il viso nero. Ecco cosa era per me il make up. Tanto più sembravo “abbronzata” tanto più mi sentivo realizzata. Non mi è mai passato per la mente di pensare a quanto c’era di sbagliato in quel modus operandi. Chissà quanti avranno riso alle mie spalle, mah. A rendere la questione ancora più raccapricciante era il non “struccaggio”. Ma è giusto, perchè struccarsi? Troppo pallida la mattina, no? Immaginate la caterva di federe di cuscini e asciugamani dipinti di nero e a chiazze marroni. Fortunatamente arrivò l’era del giudizio e iniziai a mettere i primi passi. Il primo make up serio, le prime salviette struccanti, il primo latte detergente, la prima crema viso. Un passo alla volta ho imparato a truccarmi (non ancora in modo degno, ma ci proviamo) e allo stesso tempo ho preso coscienza del fatto di quanto sia importante ripulire la pelle di tutto per darle modo di respirare. Ho sperimentato tanto. In linea di massima, ho conservato la pigrizia, per cui tutte le etichette con messaggi “serve per tutto”, sono mie. Eppure, sono arrivata alla triste verità che non esiste un prodotto che riesca a struccare alla perfezione sia occhi che viso. E alla fine è anche giusto che sia così: occhi e viso sono due organi differenti, con esigenze differenti e non possono essere trattati allo stesso modo. Armiamoci di pazienza e abituiamoci all’idea che la nostra routine di struccaggio deve comprendere necessarriamente un prodotto occhi e uno apposito per il viso. Capacitiamoci.

Bando alle ciance. Torni a casa dopo 10 ore e giunge il momento “mi strucco”. Negli ultimi  mesi la mia combinazione perfetta è costituita dallo struccante waterproof Sephora e dal detergente alla quillaia di Bottega Verde.  Lo struccante Sephora, l’ho inserito nei miei prodotti top di aprile. E’ davvero il mezzo più potente che io abbia provato fino ad oggi. Riesce a rimuovere tutto: mascara, ombretti, spazza via ogni traccia di colore. Ne metto giusto una goccia su un dischetto struccante, massaggio delicatamente e rimuovo. E’ miracoloso, davvero. Non devo nemmeno stare lì ad insistere, sfregare, strofinare. Lo trovo davvero un prodotto delicato per i miei occhi, non sensibili, ma non per questo maltrattabili. Termino confezioni di questo struccante a valanga, perchè preferisco prendere il formato da viaggio. So che potrebbe non essere conveniente, ma spesso viaggio e allora mi risulta più comodo da portar via. Pollice in su per questo struccante!

In combinazione utilizzo il detergente viso e occhi alle quillaia di Bottega Verde. Avevo letto molte recensioni positive circa questo detergente e ho deciso di provarlo proprio perchè si propone come prodotto all in one (su pigrizia, avanti avanti!). Da questo punto di vista, il prodotto è un fallimento. Totale. Sin dalle prime applicazioni ho notato che non poteva essere indicato per i miei occhi sia perchè me li irritava terribilmente, sia perchè non riusciva a rimuovere tutto, ombretto o mascara che sia. Proprio per questo ho dedicato il suo utilizzo alla sola detergenza del viso. Strucco prima gli occhi, poi metto una goccia del detergente sulle mani, diluendo con acqua, massaggio delicatamente il viso e poi risciacquo. Alla fine passo un panno morbido per accertarmi che ogni traccia di shifezza sia stata rimossa. E il gioco è fatto. A questo punto, dovrei utilizzare un tonico, ma per il momento vedo che la mia pelle reagisce bene così, quindi passo direttamente all’idratazione. Non nego che quando sarà terminato il detergente alla quillaia passerò a sperimentare altro. Mi piace la combinazione, ma ho già in mente cosa provare appena questo detergente arrivi al termine. In linea di massima, lo struccante Sephora è un jolly, il detergente Bottega Verde va bene se utilizzate un prodotto specifico per gli occhi, potrebbe non piacervi se lo acquistate (come ho fatto io!), con l’intenzione di farci tutto.

Questo è quello che faccio ogni qual volta devo struccarmi che sia sera o prima di rifare un trucco, la mattina preferisco lavare il viso con abbondante acqua fresca.

E voi cosa utilizzate per la fase di “struccaggio”? Avete dei prodotti amici?

Marica.

Annunci

9 comments

  1. Io uso, sia per il viso che per gli occhi, il latte detergente viviverde coop…mi trovo bene perché strucca tutto (e spesso abbondo con ombretti e eyeliner!) e assolutamente non brucia e non irrita gli occhi =)

  2. io -che sono una brutta persona, molto brutta- mi strucco praticamente solo con le salviettine struccanti, per gli occhi uso uno struccante a parte ma solo perchè uso spesso prodotti long lasting che ho paura non verrebbero portati via dalle salviettine ^^.

    1. Le salviettine struccanti piacciono a tutti, eh?!
      Ho peró la sensazione che non strucchino a fondo, come se il viso forse sempre un po’ sporco. Per questo preferisco lo struccante e poi tolgo via tutto con l’acqua…

  3. a me piace struccarmi, anche se rientro alle 3 di notte :D mi piace quasi quanto truccarmi, mi sa che non sono tanto normale XD
    negli ultimi mesi ho adottato una politica di semplicità perché avevo (e in parte ho ancora) troppi prodotti per la skincare!

    il mio prodotto preferito in assoluto è l’acqua micellare Bioderma <3

    1. Io confesso di struccarmi alle 3 di notte solo per non andare a dormire con scrupoli e sensi di colpa… Quando proprio sono distrutta uso una salviettina, non é il massimo ma almeno mi convinco di aver eliminato un po’di schifezze…

      L’acqua micellare non l’ho mai provata, non tutti la amano a un’auto ho letto in giro. Chissà magari prima o poi la testerò :)

  4. io ho amato molto quello struccante di Sephora e anche se ormai lo uso saltuariamente perché son passata al viviverde coop lo ricomprerei in caso di necessità.
    Come detergente viso invece vario un poco, ma i miei preferiti sono la Beauty Farm di Neve Cosmetics e Maisenza di Lush (li ho recensiti entrambi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...